Seleziona una pagina

Come impostare la fotocamera

Foto notturne, come devo impostare la fotocamera?

Foto notturne

Semplici passaggi per ottenere foto perfette

1. Scatta alla massima qualità

Se vuoi ottenere il massimo dalle tue foto notturne devi partire con impostare le tue foto alla massima qualità, vale a dire impostando il formato di scatto in RAW. Scattando con questo formato ti permetterà poi in postproduzione di sviluppare i tuoi scatti con la migliore qualità possibile. Scattando in RAW avrai la possibilità di avere un controllo accurato su parametri come la temperatura colore o il bilanciamento del bianco, potrai aumentare o diminuire l’esposizione dell’immagine.

2. Usa il treppiedi per ottenere foto notturne perfette

Fotografare di notte significa trovarsi di fronte a situazioni con poca luce, di conseguenza avrai bisogno di esposizioni molto lunghe. Per ottenere foto notturne perfette il treppiedi e indispensabile. Assicurati che il tuo treppiede sia ancorato e di buona qualità per facilitarti la scelta qui sotto troverai 3 treppiedi che ritengo validi perchè li ho provati e li uso regolarmente. Diffida dei più economici, ricorda il valore della tua fotocamera e del tuo obiettivo. Evita inoltre in fase di scatto di trattenere con le mani il treppiedi mentre stai scattando con tempi di esposizione lunghi, anche il più piccolo movimento può rovinarti lo scatto.

3. Gioca in anticipo

Prima di avventurarti a fotografare di notte preparati e pianifica dove andare, in modo da risparmiare tempo prezioso. Scegli in anticipo dove dirigerti, ricerca i posti migliori, fai una ricerca con google, osserva dove puoi riprendere meglio le luci della città di notte. Studia l’orario ottimale per scattare la tua foto di notte, puoi prendere spunto da qualche foto che vedi pubblicata nei vari siti, presta attenzione all’orario di scatto.

4. Usa una lente grandangolare

Per realizzare foto notturne usa una lente grandangolare, questo ti permetterà di realizzare scatti con vedute più ampie, più luminose e brillanti. Questa lente può offrirti una maggiore profondità di campo, impostando quindi una apertura f/4 potrai garantirti un immagine a fuoco dal primo piano allo sfondo. Non dimenticarti di usare un paraluce, in modo da limitare i riflessi ed effetti indesiderati come il flare, provocati da luci presenti al di fuori dell’inquadratura.

5. Diaframma

Usa un diaframma che stia intorno a f/8 – f/16. Ti consiglio prima di fare qualche scatto di prova per verificare se la scena necessita di correzioni. Usando alcuni obiettivi ti potrai trovare meglio a scattare a f/6.3 o f/11 dipende molto dal tuo obiettivo.

6. Scatta in Modalita M

Per avere il pieno controllo della scena scatta in modalità M. Imposta la misurazione della scena valutativa. Inizia partendo inserendo un diaframma f/16 e misura il tempo di esposizione, in modo che l’esposizione risulti la più corretta possibile. Fai alcuni scatti di prova e controlla l’istogramma sullo schermo lcd. Abbandona l’uso dello scatto in automatico, spesso mi capita di vedere fotoamatori scattare di notte con il flash, cerchiamo di essere professionali. Se stiamo scattando una foto notturna disattivate l’uso del flash.

7. Luci scintillanti

Usando un apertura di diaframma ridotta circa f/16 non solo ti assicurerai una maggiore profondità di campo ottenendo scatti nitidi su tutti i piani, ma potrai rendere le tue foto più sfavillanti, le luci urbane arriccheranno le tue immagini con un effetto un pò magico.

8. Valuta la composizione

Prima di iniziare a scattare, studia attentamente la scena che hai di fronte. Ci sono parti troppo buie? Ci sono aree di scatto illuminate o troppo brillanti, diventerebbero più interessanti se scurite? Se è cosi, non aver paura di zoomare su aree maggiormente scure, oppure ancora meglio, ancora, spostati e avvicinati fisicamente al tuo soggetto.

9. Sfrutta il blocco dello specchio

Anche il più piccolo movimento può produrre una vibrazione indesiderata della fotocamera, compreso quello di sollevarsi e abbassarsi dello specchio della tua reflex. Per aggirare questo problema puoi abilitare la funzione di Blocco dello specchio delle Funzioni personalizzate del menu della tua fotocamera.

10. Giù le mani dalla fotocamera

Quando di notte utilizzi tempi di esposizione molto lunghi, perfino premere il pulsante di scatto può provocare una vibrazione sufficiente a produrre nelle tue foto un effetto mosso. Per evitare questo tipo di problema utilizza la modalità l’autoscatto in modo da non provare spiacevoli effetti mossi.

11. La forza delle persone

Spesso fotografando cerchiamo di non includere le persone. Ma facendo foto notturne potrai provare ad includere gruppi di persone per rendere i tuoi scatti più vivi e meno freddi. Se le persone sono ferme puoi creare delle silhouette, in alternativa puoi provare ad utilizzare tempi da t. 1/4 o t. 1/2 per trasformare i soggetti in apparizioni mosse che animano la notte.

12. Controlla il bilanciamento del bianco

Nella foto notturna ricordati di impostare il bilanciamento del bianco in modalità manuale. Per assicurarti un risultato ottimale devi impostare manualmente tale bilanciamento. Parti provando ad utilizzare il bilanciamento in nuvoloso o impostando la temperatura colore calda a 6000k e in base alla scena regola l’impostazione della temperatura colore fredda a 3000k

13. Quale impostazione iso devo usare?

Se stai scattando paesaggi urbani notturni con una lunga esposizione e con l’uso di un buon treppiede come impostazione iniziale potrai impostare un valore iso pari a 100, questo ti consentirà anche di ridurre il rumore digitale. Se invece ti trovi a dover scattare a mano libera ti consiglio di impostare un valore iso pari a 1000 o 1600 e usare un diaframma f/4 con un tempo di esposizione t.1/60 in modo da avere immagini nitide e poco mosse. Fai delle prove per settare al meglio i parametri in base alla scena

14. Messa a fuoco

Fotografando con poca luce è ideale utilizzare la messa a fuoco nella modalità manuale. In questo modo avrai un risparmio di batteria che ti sarà di aiuto sopratutto se la temperatura esterna è molto bassa. Per aiutarti nella messa a fuoco scegli un punto della scena luminoso e regola la messa a fuoco su di esso. In alternativa se il tuo obiettivo te lo permette usa la regola del fuoco su infinito.

Foto notturne
Foto notturna – Cima Grappa – Vicenza


Bene ora hai a disposizione una base tecnica per realizzare le tue foto notturne. Sono curioso di vedere i tuoi scatti. Inserisci qui sotto un commento se hai trovato questa guida interessante ti chiedo di condividerla.