Seleziona una pagina
coronavirus quarantena

Coronavirus cosa fare in casa durante questa quarantena. Perché non usare questo tempo per fare un gioco insieme alla famiglia?

In questo periodo storico, di emergenza mondiale siamo costretti per la nostra responsabilità verso noi stessi e gli altri a stare a casa in quarantena. Cosa possiamo fare per passare il tempo?

Potremmo partire con l’affrontare questo tema ragionando che questo periodo di quarantena è un ottima occasione che ci vede riuniti insieme alla nostra famiglia, che magari come me per esigenze lavorative sei costretto a vederla quelle 4 ore al giorno. Ora ho la fortuna di passare delle giornate insieme ai tuoi cari come se fosse sempre una domenica di pioggia anche se fuori c’è una bellissima giornata di primavera.

Perché non fare qualcosa di divertente tutti insieme?

Dopo che hai fatto le pulizie di casa, sistemato gli armadi, riordinato il garage, rispolverato vecchi giochi da tavola perché non prendere una macchina fotografica o semplicemente il telefono ed iniziare a scattarsi qualche foto ritratto?

Wow che idea fantastica ai tempi del coronavirus, quando tutto sarà tornato alla normalità potremmo raccontare questa esperienza riuniti in un tavolo a cena o a pranzo attorno ai nostri famigliari e amici e assaporare con un nuovo piacere quello che fino a qualche tempo fa ci era impedito.

Partiamo con il gioco fotografico.

Prendiamo la nostra macchina fotografica o il telefono. Se hai un telefono la fotocamera del telefonino scatterà regolando automaticamente il tempo di esposizione e il diaframma, se il tuo telefono ha la funzione di scattare in manuale, cerca di giocare con il tempo di esposizione e il diaframma. Se hai una fotocamera e non sai come impostarla guarda questo articolo dove ti spiego come fare.

Come impostare il telefono con lo scatto manuale e scegliere vari effetti fotografici

Se possiedi un iphone cliccando qui puoi trovare come impostare lo scatto in manuale, se hai huawey clicca qui e se hai samsung clicca qui

Come impostare la fotocamera per il ritratto

Prima cosa da regolare è il tempo di esposizione e il diaframma, se non sai cosa sono leggi questo articolo in cui ti spiego passo per passo come funzionano.

Dove posizionarsi?

Bene scegliamo la location. Cerchiamo una stanza che abbia una finestra o una porta finestra abbastanza grandi. Ricordiamoci che la migliore fonte di luce e quella naturale.

Una volta scelta la location prendiamo la mamma, il papà, la sorella, il fratello e li facciamo posare senza dargli troppe indicazioni, cercando di cogliere il momento il più naturalmente possibile.

Lo scopo del gioco e avere tutti un immagine del famigliare.

Una volta ottenuta l’immagine scatta la fase creativa.

Che programma utilizzare per modificare l’immagine ottenuta?

Se scattiamo con il telefonino la modifica della foto si può fare direttamente sul telefonino, se invece usiamo la fotocamera possiamo utilizzare un programma di foto ritocco tipo photoshop, cliccando qui puoi trovare una demo di 30 giorni.

Cosa modificare?

La prima cosa da fare e guardare la regola dei terzi, se non sai di cosa sto parlando leggi questo articolo dove ti spiego come utilizzarla. Una volta corretta la foto togli tutti gli elementi che distraggono l’attenzione dal soggetto principale.

Stampare la foto

Ora che hai modificato la foto, in questo articolo ti spiego perché ha importanza stampare una foto.

Condivisione della foto

Arrivati alla fine del gioco dopo cena riunirsi tutti intorno al tavolo e mostrare a tutti le proprie foto scattate. Sarà bello notare l’espressione di stupore di ogni familiare. Nei giorni successivi potete trovare un modo per creare un foto album oppure costruire un quadro con tutte le foto fatte.

Qui potete prendere interessanti spunti su come creare un foto album a mano

Anche in presenza di questa emergenza chiamata coronavirus covid 19 che sta arrecando a molte persone sofferenze, cerco di dare un mio piccolo contributo cercando con questo semplice gioco di distogliere per un momento l’attenzione a tutto quello che ci sta intorno e che non ci fa vedere quello che è effettivamente importante nella nostra vita, la salute e la famiglia.